AggiornaMenti 2021, Laboratorio di Didattica della Scienza, Settembre – Ottobre 2021

La sezione di Genova dell’INFN propone l’edizione 2021 dell’iniziativa AggiornaMenti. Si tratta di un laboratorio di didattica della scienza rivolto prevalentemente agli insegnanti di Scienze e di Educazione Tecnologica della scuola secondaria inferiore.

Il corso ha l’obiettivo di trasmettere un metodo di insegnamento delle scienze attivo e collaborativo, basato sulla didattica induttiva: si parte dall’esperimento e dall’osservazione per comprendere la legge fisica alla base. Si presentano esperimenti a basso costo che permettono attività pratiche in qualsiasi contesto.

Ciascun incontro prevede un’introduzione teorica di ripasso sui principi fisici rilevanti per l’argomento trattato; successivamente gli insegnanti potranno cimentarsi in prima persona nell’esecuzione di circa 5 esperienze relative all’argomento stesso.

Le lezioni sono di vario tipo e vertono in particolare sui fluidi, il calore e i fenomeni climatici, la meccanica, la luce, l’elettricità ed il magnetismo. I docenti che lo desiderano potranno contare sul supporto di personale INFN per riproporre alcune esperienze a scelta in classe con gli studenti.

Il corso è riconosciuto come attività di formazione e aggiornamento professionale e sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Si prevedono 5 incontri di circa 3 ore e 30 minuti ciascuno, per un totale di 18 ore da effettuarsi tra il 15 Settembre  e il 15 Ottobre 2021.

Si pregano i docenti interessati di iscriversi al più presto (anche in  forma preliminare) sul sito: https://agenda.infn.it/event/27365/

Le date degli incontri saranno concordate nei limiti dei possibile tenendo conto delle preferenze dei docenti, solo se iscritti un mese prima dell’inizio del corso stesso.

Sede del corso saranno i locali della Sezione INFN di Genova, in via Dodecaneso 33, presso il Dipartimento di Fisica dell’ Università degli Studi di Genova.

Per informazioni sugli aspetti didattico/organizzativi: aggiornamenti@ge.infn.it

Sito dell’iniziativa a livello nazionale: http://aggiornamenti.to.infn.it

BOREXINO WINS THE PRESTIGIOUS 2021 COCCONI PRIZE

COMUNICATO STAMPA

31 maggio 2021

The EPS European Physical Society has awarded the prestigious 2021 Giuseppe and Vanna Cocconi Prize to the Borexino Scientific Collaboration. The important international prize, established in 2011 and awarded every two years for outstanding contributions to astroparticle physics and cosmology, has gone to the Borexino experiment at the INFN Gran Sasso National Laboratories “for their ground-breaking observation of solar neutrinos from the pp chain and CNO cycle that provided unique and comprehensive tests of the Sun as a nuclear fusion engine”, as stated in the EPS motivation.
The award confirms the Borexino Collaboration’s great success in its intensive scientific and technological development activities which have spanned over more than three decades. Immersed in the cosmic silence of the Gran Sasso underground laboratories, since the beginning of its data production on 15 May 2007, Borexino has demonstrated such a high level of radiopurity that it is unprecedented in its field of research. It is thanks to this characteristic, achieved through the development of innovative methods for radio-purification, as well as the long and careful work of selecting and developing all its components during the construction phase, that Borexino – an intense collaboration between Italy, Germany, France, Poland, the United States and Russia – has been able to achieve the results highlighted in the motivation for the Cocconi prize: the first spectroscopic observation, in real time and in the same experimental setup, of solar neutrinos from the protonproton fusion chain, and the first detection of neutrinos from the CNO fusion cycle.

 

Premio Asimov 2021 – Cerimonia finale!

Amedeo Balbi con il suo libro “L’ultimo Orizzonte” edito da Utet vince la sesta edizione del Premio Asimov!
Complimenti all’autore e a tutti gli studenti e tutte le studentesse che hanno partecipato al Premio.

Il “Premio Asimov” è un riconoscimento riservato ad opere di divulgazione e di saggistica scientifica particolarmente meritevoli. Esso vede come protagonisti sia gli autori delle opere in lizza che migliaia di studenti italiani, che decretano il vincitore con i loro voti e con le loro recensioni, a loro volta valutate e premiate.

Il Premio intende avvicinare le giovani generazioni alla cultura scientifica, attraverso la valutazione e la lettura critica delle opere in gara. Nasce da un’idea del fisico Francesco Vissani, che si è ispirato ad analoghe iniziative della Royal Society. Inizialmente istituito dal Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell’Aquila, grazie alla collaborazione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e di molte altre realtà scientifiche, si qualifica oggi come Premio di livello nazionale.

Il Premio è intitolato allo scrittore Isaac Asimov, autore di un impressionante numero di opere di divulgazione scientifica oltre che di svariati romanzi e racconti. L’attività di lettura, analisi e recensione delle opere in gara da parte degli studenti può essere riconosciuta ai fini dell’attribuzione di crediti formativi e come percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO, ex alternanza scuola-lavoro), previa certificazione degli Enti organizzatori e delle scuole aderenti.

https://www.premio-asimov.it/

FameLab 2021

Nei giorni 29 e 30 aprile 2021 presso l’Aula Magna dell’Università di Genova si sono svolte le selezioni per l’edizione 2021 con cui vengono scelti i partecipanti alla finale nazionale.
Potete seguire la competizione ai seguenti links:
FAMELAB è una competizione internazionale per giovani ricercatori scientifici con il talento della comunicazione.

È un evento ideato dal Cheltenham Festivals e promosso a livello mondiale dal British Council in oltre 30 differenti paesi.

In Italia l’evento è organizzato da Psiquadro in collaborazione con il British Council Italia.

La competizione FameLab Italia nel 2021 prevede lo svolgimento di pre-selezioni e selezioni locali in 8 città, dalle quali sono stati selezionati i 16 finalisti che parteciperanno alla FameLab Masterclass, un workshop di formazione in comunicazione della scienza realizzato con modalità da definirsi a primavera 2021.

I finalisti si affronteranno nella Finale Nazionale che si svolgerà a Catania nella tarda primavera 2021.

Le semifinali e la finale internazionale di FameLab, nella quale l’unico vincitore italiano si confronterà con i concorrenti provenienti da tutto il mondo, si svolgerà nell’autunno 2021.

Come funziona

Si hanno a disposizione tre minuti per fare colpo sui giudici. FameLab è alla ricerca di presentazioni affascinanti e coinvolgenti che possano essere comprese da un pubblico generale. È permesso utilizzare materiali di piccole dimensioni che non richiedano un tempo di allestimento. Non sono consentite presentazioni di diapositive né proiezioni e immagini di alcun tipo.

Per la selezione locale è necessario preparare due diverse presentazioni da tre minuti: una per la pre-selezione e una, diversa dalla prima, nel caso in cui il concorrente venga selezionato per la selezione finale.

La giuria avrà la possibilità di fare alcune domande al concorrente al termine di ogni presentazione ed eventualmente i giudici potranno dare un resoconto immediato, un breve commento alla presentazione vista.

Al termine della pre-selezione verrà comunicata dalla giuria la lista dei partecipanti che sono stati selezionati per disputare la selezione finale. Al termine della selezione finale la giuria comunicherà il vincitore della competizione locale e il secondo classificato, che accederanno alla masterclass e alla finale nazionale.

 

Nel 2021 le pre-selezioni di FameLab Italia si svolgono a:

Ancona, Brescia, Camerino, Catania, Genova, Pisa, Sassari e  Trieste.

https://famelab-italy.it/famelab-genova/

https://famelab-italy.it/famelab2021/

 

MEASUREMENT OF THE PROTON SPIN STRUCTURE AT LONG DISTANCES

Nearly all of the visible mass of the universe arises from atomic nuclei and their building blocks, protons and neutrons. Yet, understanding how proton and neutron structure emerge from their fundamental constituents, quarks and gluons, remains a central topic of research in nuclear and particle physics. This is because the strong nuclear interaction between quarks is arguably the least understood fundamental force of nature. While we have a fundamental theory for this interaction, quantum chromodynamics (QCD), it is difficult to solve QCD’s equations directly to predict the properties of finite-sized particles, such as protons and neutrons. At the length scale of a proton, the usual computational methods (perturbative expansion) fail, and alternate, non-perturbative, methods are required to understand their structure. One leading method is chiral Elective Field Theory (XEFT), a low-energy approximation to QCD. Yet, while generally successful, XEFT predictions have been challenged by experiments sensitive to the internal angular momentum (spin) of nuclear matter. To fully understand this issue and more generally QCD and the structure of matter, extensive high-precision measurements of spin observables are needed.

A new proton spin structure measurement carried out at the lab has been reported. The experiment scattered the multi-GeV polarized electron beam at JLab on a target of protons with their spins aligned. To reach a resolving power matching the size of a proton, the scattered electrons were detected at small angles of few degrees relative to the beam direction. For this purpose, a new detector was constructed and installed in Hall B’s CEBAF Large Acceptance Spectrometer of JLab to achieve a significantly better accuracy and improved coverage compared to previous experiments. The measured data include the proton spin structure function g1 and its integrals over the momenta of the proton constituents. While the results appear to agree reasonably well with some of the modern XEFT calculations, no single prediction describes all of the data well. Therefore, the data provides new impetus for ongoing theoretical efforts to improve non-perturbative methods to describe the proton structure.

[1] X. Zheng, et al.. arXiv:2102.02658. Accepted for publication in Nature Physics (2021).

Nature Physics Paper

News INFN

Art & Science across Italy

Art & Science across Italy è un progetto Europeo del network CREATIONS (H2020) organizzato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dal CERN di Ginevra per promuovere la cultura scientifica tra i ragazzi, coniugando i linguaggi dell’arte e della scienza: due strumenti di conoscenza tra le massime espressioni della creatività umana.

Obiettivo primo del progetto è avvicinare gli studenti al mondo della scienza e della ricerca, indipendentemente dall’attitudine per le materie scientifiche e dalle conoscenze iniziali, usando l’arte come linguaggio di comunicazione.

NEWS:

  • Tenendo conto della attuale difficoltà abbiamo deciso che le scuole potranno registrarsi fino al 31 dicembre 2020
  • Vi ricordiamo che il primo anno (novembre 2020-maggio 2021) si svolgerà ONLINE con Seminari, Contest nazionali, incontri con personaggi famosi, film e documentari e tante altre attività.

Alla III edizione di “Art&Science across Italy” possono partecipare tutte le scuole secondarie di secondo grado delle province di: Bari, Cagliari, Catania, Frascati, Genova, Lecce, Napoli, Milano, Padova, Pisa, Potenza/Matera, Roma, Torino e Venezia.  I 27 vincitori riceveranno una borsa di studio per un master al CERN che si terrà nel settembre 2022.

La prima fase del progetto, chiamata formativa, inizia ad ottobre 2020 per terminare nelle diverse città entro la fine dal  2021. In questa fase organizzeremo seminari, eventi online ed in persona, visite a musei e laboratori dell’INFN ed altri eventi locali e nazionale con lo scopo di avvicinare gli studenti al mondo della ricerca scientifica e dell’arte. Conclusa questa prima fase, gli studenti, a gruppi di tre, iniziano a lavorare alla progettazione e alla realizzazione di una composizione artistica su di un tema scientifico da esporre nel contesto della mostra locale, “l’Arte della scienza”, allestita in ogni città tra l’autunno 2021 e la primavera 2022.

Il progetto si concluderà a maggio 2022 a Napoli con la mostra nazionale, prevista al Museo Nazionale Archeologico di Napoli (MANN) nel maggio 2022. Alla mostra nazionale accederanno i primi 5 classificati di ogni tappa.

Una giuria internazionale di scienziati, esperti d’arte e di comunicazione sceglierà i 27 studenti vincitori che verranno premiati nel corso di un evento-spettacolo che si terrà a maggio 2022., Il premio in palio sono 25 borse di studio per un master su arte e scienza al CERN (settembre 2022) oltre a tanti altri premi che saranno assegnati durante la premiazione.

Alla Pagina web del progetto  si puo’ trovare il calendario delle attivita’ nazionali e  le news con i seminari previsti.

Sul Canale YouTube dell’INFN di Genova si possono rivedere tutti i seminari organizzati per le scuole partecipanti alla tappa genovese.

———————————————————————–

2 Dicembre 2020: benvenuto del Presidente INFN Prof. Antonio Zoccoli e presentazione del progetto da parte del responsabile nazionale Prof. Pierluigi Paolucci.

E’ possibile rivedere la registrazione dell’evento:

su Youtube https://www.youtube.com/watch?v=t2oLwc2zr7E

o su facebook https://www.facebook.com/artandscienceacrossitaly/?view_public_for=945965582191803

Comunicato stampa Ufficio comunicazione INFN: https://home.infn.it/it/comunicazione/news/4213-130-licei-e-piu-di-4000-studenti-per-la-presentazione-della-terza-edizione-di-art-science-across-italy